Perché si ricorre alla cartomanzia? Alla scoperta del fenomeno

I più credenti e religiosi si tengono alla larga da queste antiche pratiche, eppure il fenomeno della cartomanzia ha un successo che non tramonta mai. Anzi, negli ultimi anni la crisi sociale e di valori spinge l’uomo ancora di più ad avvicinarsi a tecniche esoteriche per cercare di tenere a bada l’ansia e lo stress del futuro, ormai sempre più precario.

Chi per amore, chi per lavoro quasi tutti ci abbiamo pensato almeno una volta: quale sarà il nostro destino? Che cosa ci aspetta nel futuro? Cosa ci succederà nella vita? Sono domande a cui nessuno può rispondere, o forse qualcuno sì: è questa la pretesa su cui si basa tutto il fenomeno della cartomanzia, l’idea che gli indovini possano conoscere fin da ora il destino e il futuro delle persone e riescano a leggerlo e interpretarlo attraverso segni e metodi disparati.

pratica della cartomanziaGli italiani, in questo, sono grandi appassionati. E se la crisi economica ha inginocchiato molti settori, in questa categoria sembra invece aver apportato grandi evoluzioni. Con la perdita dei valori tradizionali a causa di queste crisi correnti, gli individui aumentano le proprie insicurezze e sentono sempre di più la necessità di conoscere il proprio fato, per riuscire a gestire al meglio tutte le paure.

Prima, ricorrere alla cartomanzia era già di per sé un’impresa misteriosa: andare da una cartomante, sedersi a quel tavolino e guardare negli occhi il proprio destino. Oggi invece anche i più timidi possono tentare questa fortuna, tramite cartomanti online su www.esotericus.it .

Quali sono, però, le reali motivazioni per cui si ricorre alla pratica della cartomanzia?

  • Le paure: come abbiamo già accennato gli ultimi tempi hanno visto la nostra società piegarsi ad una continua crisi economica che ci ha reso maggiormente vulnerabili. Se il presente sembra essere difficile, è naturale essere spaventati anche dal futuro. È per questo che lo stress dell’ignoto induce l’individuo a cercare costantemente, e in alcuni casi in maniera ossessiva, risposte a domande che non possiamo possedere. La cartomanzia, in queste circostanze, risulta essere un rimedio per placare le tensioni della contemporaneità, ma non è di certo l’unico modo per vivere sereni 
  • L’amore: quando finisce una storia d’amore la più grande paura è di non riviverne più uno nuovo. L’inquietudine dell’amore riguarda chi ne ha perso uno o chi non riesce a trovare la persona giusta, l’attesa a volte provoca grandi frustrazioni ed è per questo che spesso gli amanti disperati sentono il bisogno di conoscere il loro destino sentimentale
  • Il lavoro: la crisi economica, si sa, è strettamente legata alla crisi nel lavoro. Sempre di più, soprattutto per i giovani, è difficile riuscire a trovare un posto di lavoro. Anche qui, l’attesa a volte provoca sconforto; sapere che nel nostro futuro è scritto un successo lavorativo spinge le persone a perseguire la ricerca con meno frustrazione

 Ma sono tantissimi i sentimenti che inducono l’uomo a svelare il proprio futuro, non pensando quando in realtà è proprio l’ignoto che anima la nostra ricerca.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *